Zona Grigia

 

 

Le superfici di alluminio piegate manualmente presentano ai margini alcuni frammenti di carta fotografica.

Sulla carta fotografica sono appena riconoscibili delle sembianze di un paesaggio.

Il colore delle opere varia tra il grigio neutro e sfumature che vanno dal blu al colore della sabbia di fiume.

Il vuoto di questo paesaggio rappresenta un vuoto esistenziale e testimonia l'impossibilità delle immagini di rappresentare il mondo frammentato e in continuo cambiamento che ci circonda. 

Zona Grigia è una struttura fisica, sottile, curva, non bianca e non nera, una visione transitoria estesa nel tempo e nello spazio.

The folded aluminium surfaces present at their edges some fragments of photographic paper.

On the photographic surface a landscape is barely recognizable.

The color of the works varies between neutral gray and different shades ranging from blue to the color of river sand.

The emptiness of this landscape represents an existential void and witnesses the impossibility of images to represent the fragmented and ever changing world that surrounds us. 

"Zona Grigia" is a physical structure, thin, curved, nor white not black, a transient vision extended in time and space.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1669218690962.jpg